• Eleonora

MESSAGGIO PER "GRANCHI" (E NON...)

Piccolo vademecum per cancerini/e su come affrontare le opposizioni di Saturno e Plutone in Capricorno.


«Una mattina Gregor Samsa si svegliò da sogni angosciosi e si trovò trasformato in un mostruoso insetto.»

Uno degli incipit più potenti della storia della letteratura, quello de La Metamorfosi di Franz Kafka.

Racconto straordinario, commentato all’infinito, che racchiude con fredda ma struggente sottigliezza il tema della trasformazione dell’io.


Non c’è nessuna Ragione per cui Gregor si sia trasformato in un insetto orrendo. Quella di Gregor non è solo una trasformazione fisica, ma una presa di coscienza del suo vero io, in contrasto con quell’io cucitogli addosso dalla società esterna. Egli infatti “è sempre stato” un insetto. Un io con un lato oscuro e mostruoso, perché da lui stesso rifiutato, per conformarsi alle regole sociali, incarnate dalla famiglia, a lui così cara. Un io inaccettabile agli occhi del mondo esterno, ma che conserva sempre una visione molto umana del mondo. Forse molto più umana e consapevole rispetto a quella degli umani che lo cirdondano. Kafka, Sole congiunto a Giove in Cancro, nel 1915, anno in cui scrisse La Metamorfosi, aveva un transito di Plutone e Saturno congiunti al suo Sole. Sembra appropriato che la grande metamorfosi che quei transiti innescano possa averlo fatto consapevolizzare della rigida corazza da crostaceo…


E mi viene in mente che noi Cancerini in questo periodo stiamo vivendo la nostra di metamorfosi, con Plutone e Saturno congiunti, in opposizione, chi prima chi dopo, al nostro Sole. Che cosa succederà alla nostra corazza? Riusciremo a portar luce dentro di noi? Scopriremo qualche lato ombra? Saranno forse un evento od una persona esterna a facilitare (o provocare) una trasformazione? È un momento epocale per noi…non sprechiamolo, restiamo in ascolto! Molto probabilmente non ci trasformeremo in degli scarafaggi disgustosi, ma questi transiti ci richiedono un cambiamento. Più siamo disposti ad accettare la sfida, più potremo trarne beneficio dopo. Più rimarremo inflessibili, più la vita potrebbe sembrarci un campo di battaglia tra forze opposte e contrastanti.

Accettare la sfida potrebbe farci presto scoprire un rinnovato senso di libertà e di forza interiore.

3 views0 comments

Recent Posts

See All